SocialDesign è uno studio di architetti e graphic designers che svolge attività professionale e di ricerca nell’ambito della progettazione e della comunicazione, nei settori della pubblica utilità, della città, delle istituzioni, della cultura e dell’informazione. Il gruppo, che si è formato a Firenze muovendo dalle esperienze e dai progetti elaborati da alcuni suoi componenti a partire dall'inizio degli anni ’80, lavora con un approccio “multidisciplinare”, che persegue un'idea di progettazione integrata e interscalare. I partners dello studio sono: Goffredo Serrini, Claudio Zagaglia (architettura, urbanistica e paesaggio), Walter Sardonini, Daniele Madio e Daniela Lotti (grafica e comunicazione visiva).

 

SD_Architettura si occupa di progettazione architettonica, urbanistica e del paesaggio e svolge attività professionale e di consulenza in particolare per la pubblica amministrazione. Lo studio lavora da molti anni sui temi della trasformazione della città contemporanea: studiando i modi e le tecniche del progetto urbano, gli elementi, i materiali e il disegno dello spazio pubblico. Lavora inoltre nel campo della tutela e della valorizzazione dei beni culturali (Regione Toscana, Comunità Europea, UNESCO), della pianificazione urbanistica e territoriale: con attività di studio e di ricerca; con piani elaborati a partire dalla lettura e dall’interpretazione dei sistemi che organizzano la struttura del territorio e la forma della città; con progetti di riqualificazione e recupero finalizzati alla conservazione e/o alla modificazione di tessuti, infrastrutture e spazi aperti; con installazioni e progetti per l'allestimento di ambienti espositivi e museali.
Come progettisti Goffredo Serrini e Claudio Zagaglia hanno partecipato allo studio e alla elaborazione di alcuni importanti piani di città e centri storici: Siena, Prato, Jesi, San Giustino, Vinci, Civitella in Val di Chiana; elaborato progetti urbani a: Kortrijk, Ginevra, Firenze, Malta. Sono stati incaricati dall’UNESCO, dopo aver vinto il concorso ad inviti, di elaborare e coordinare il Piano di Recupero del Centro Storico di Bethlehem in Palestina (Selection of the International Team of Experts / Bethlehem Area Conservation and Management Plan). Hanno partecipato a numerosi concorsi di architettura (aggiudicandosi alcuni premi), realizzato - tra gli altri - l’allestimento del Museo dell’Acqua nella Fonte di Pescaia a Siena, alcuni edifici residenziali e spazi pubblici come la nuova Piazza della Pace, il Giardino della Costituzione Italiana, la sistemazione dell’asse attrezzato di Viale Togliatti - Via Leonardo da Vinci a Vinci, la Piazza del Municipio a San Giustino. Hanno promosso e coordinato per la Regione Toscana il progetto di ricerca su “I luoghi dell’acqua di qualità” e successivamente i progetti per un “Museo diffuso dei luoghi dell’acqua” nelle Province di Arezzo e di Siena. 
Goffredo Serrini insegna Rigenerazione Urbana presso il Dipartimento di Architettura dell'Università di Firenze; ha insegnato alla Scuola di Architettura di Ginevra e, come professore invitato, in quelle di Marsiglia e Montreal; ha collaborato per alcuni anni ai corsi e alle attività dell'ILAUD (International Laboratory of Architecture and Urban Design, fondato e diretto da Giancarlo De Carlo).

 

SD_Grafica interviene in settori quali la progettazione di sistemi di identità visiva e di comunicazione per enti pubblici e aziende, istituzioni culturali, editori. Dal 1987 cura la progettazione grafica per il settore Comunicazione di Unicoop Firenze realizzando l'immagine delle iniziative istituzionali, sociali, culturali, editoriali e di solidarietà nonché la grafica dell’Informatore, mensile della cooperativa sui temi dell’attualità, del consumo, del tempo libero, della salute.
 Dal 1996 progetta e cura l’immagine del Teatro della Pergola di Firenze e realizza le annuali campagne abbonamenti, i manifesti degli spettacoli, brochures, opuscoli.
 Dal 2015 il Teatro della Pergola, unitamente al Centro per la sperimentazione e la ricerca teatrale di Pontedera ha costituito il Teatro Nazionale della Toscana. Nel 2005 ha realizzato l'immagine dell’Ente Teatrale Italiano (ETI).
 Dal 2000 ha curato l’immagine della Fondazione e del Festival Fabbrica Europa, l’immagine del nuovo Teatro Era di Pontedera, collabora con la Compagnia Italiana, centro europeo di teatro d'arte diretto da Maurizio Scaparro. Ha progettato nel 1993 - e realizzato negli anni successivi - il sistema cartografico della rete dei percorsi dell’Ataf, Azienda dei Trasporti dell’Area Fiorentina. 
Da anni realizza la grafica delle iniziative e l’immagine dell’istituzione Scandicci Cultura del Comune di Scandicci. Per il Comune di Firenze SD ha realizzato nel 2008 e curato negli anni successivi il restyling del giglio di Firenze, allo scopo di definire e registrare in una forma univoca e definitiva il marchio dell’amministrazione stessa e lo stemma della città, nonché la progettazione dell'intera immagine istituzionale.
 Dal 2009 e negli anni successivi ha progettato e curato l'immagine delle iniziative culturali e del turismo gestite dall'Amministrazione fiorentina, in particolare il sistema visivo della card museale FirenzeCard e di tutta la linea di pubblicazioni (brochures, pieghevoli, mappe tematiche). Dal 2011 le professionalità dello studio sono state impegnate prima nella progettazione e successivamente nella direzione dei lavori per la costituzione del sistema segnaletico per cittadini e turisti denominato Camminare a Firenze. Nel settore dell’editoria ha collaborato prevalentemente con Edumond Le Monnier (progettazione grafica delle copertine di tutti i libri del settore scolastico, universitario e grandi opere), Rcs Scuola, Mondadori, Utet, Gruppo Editoriale L’Espresso, Einaudi, Panorama, Scala Group progettando la grafica di copertine, collane, libri, monografie e cd-rom. Oltre ad alcune collaborazioni con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, ha curato l’immagine, l’allestimento e l’intera organizzazione di mostre ed eventi espositivi voluti dalla Regione Toscana e da altri Enti comunali e regionali. In particolare si ricorda la mostra fotografica Assoluto Naturale. Le forme del marmo allestita nel monumentale Palazzo Mediceo del comune di Seravezza, la mostra di opere d’arte I modelli di Narciso. Autoritratti di maestri del ‘900 dalla collezione Rezzonico allestita nella Sala delle Reali Poste presso il Museo degli Uffizi di Firenze, la mostra fotografica Volti Positivi. Viaggio in Sudafrica, allestita nello storico Salone delle Compagnie presso l’Istituto degli Innocenti di Firenze. 

 

 

Il lavoro di SocialDesign è costantemente presente nelle principali mostre, biennali, rassegne, musei e pubblicazioni di graphic design e architettura nel mondo.

 

 

Dello studio, che conta numerose collaborazioni, fanno parte